ARTRITE REUMATOIDE E IL CBD

L’artrite reumatoide è una condizione che provoca infiammazione , indolenzimento e rigidità delle articolazioni. In genere sono principalmente le mani, i polsi e i piedi ad essere afflitti da questa condizione. L’olio di cbd è un cannabinoide con proprietà medico-terapeutiche derivato dalla cannabis. La ricerca ha dimostrato la validità dell’olio di cbd nel trattamento di varie condizioni e malattie. Ha permesso di contrastare gli effetti collaterali di svariati farmaci, minimizzandone l’utilizzo o addirittura eliminandoli totalmente. E’ dimostrato che l’assunzione di questo cannabinoide protegge le articolazioni contro danni gravi, diminuisce la progressione , migliora il movimento e la qualità del sonno.

In alcune ricerche è stato evidenziato come la cannabis possa (oltre a gestire il dolore nelle malattie articolari) sedare l’infiammazione delle articolazioni, attivando i percorsi dei recettori CB2, che sono presenti in maniera stranamente elevata nei tessuti dei pazienti affetti da artrite reumatoide. I sintomi di questa malattia , come rigidità e dolore , sono collegati al nostro ritmo biologico: l’infiammazione aumenta durante la notte , per raggiungere l’apice al mattino. Ricerche precedenti , condotte sui topi, avevano dimostrato come i principali principi attivi della cannabis ( THC E CBD) hanno potenti effetti antinfiammatori e che il cbd riesce perfino a bloccare la progressione dell’artrite reumatoide. Se diagnosticata tempestivamente l’artrite può quindi essere fermata mediante l’utilizzo del cbd.

Lascia una risposta

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *