I Benefici del CBD

E’ stato ampiamente dimostrato che il CBD ha diverse proprietà terapeutiche tra cui la capacità di rilassare il corpo .

Secondo vari studi i vantaggi del CBD sono molteplici:

●ANTINFIAMMATORIO

●ANTICONVULSIVO

●ANTIOSSIDANTE

●ANTIEMETICO

●ANSIOLITICO

●ANTIPSICOTICO

●E’ inoltre una potenziale cura per il trattamento della neuro infiammazione, epilessia , lesioni ossidative, vomito e nausea , ansia , schizofrenia etc.

CBD e THC sono più efficaci quando agiscono insieme, rispetto a quando vengono assunti separatamente nelle loro forme isolate. Questo principio è anche conosciuto come

“Effetto Entourage.”

Parlando dei benefici del CBD secondo diverse testimonianze rilasciate dai consumatori di Cannabis terapeutica, gli integratori a base di CBD sono molto efficaci nel ridurre il sintomi infiammatori associati al dolore cronico.

Può ridurre il dolore grazie alla loro azione sul sistema endocannabinoide presente nell’organismo umano. I cannabinoidi si legano ai nostri recettori  e stimolano risposte in diverse zone del corpo, favorendo diversi meccanismi neurologici benefici. Alcune prove in laboratorio hanno confermato come il CBD agisca sui recettori CB1, generando effetti analgesici.

Il CBD è un cannabinoide non psicoattivo , ovvero non provoca il cosiddetto “high” provocato dalla Cannabis . Come molti consumatori di marijuana sapranno già, il THC (tetraidrocannabinolo) tende a provocare diversi effetti psicotropi quando viene consumato e può generare attimi di ansia , paranoia e panico quando assunto in quantità elevate. Tuttavia, il CBD ha la capacità di contrastare i sintomi di ansia indotti dal THC, generando effetti sedativi che riducono alcune conseguenze negative di questo cannabinoide  psicoattivo, come tremori e battito cardiaco accelerato. In più pare possa essere utile anche nei casi di sintomi bipolari o schizofrenia.

Il CBD come analgesico

E’ stato dimostrato che il CBD ha ottimi risultati analgesici, riduce le infiammazioni e agisce sui recettori con benefici neurologici.

Di recente sono stati fatti diversi esami sulle proprietà anticonvulsivanti  del CBD. Secondo i dati raccolti, questo cannabinoide sarebbe molto efficace nelle terapie per trattare alcune forme di epilessia infantile , tra cui la SINDROME DI DRAVET. Nonostante le poche testimonianze , i progressi in questo camp0 sembrano alquanto promettenti . La varietà di infiorescenze con alto contenuto di CBD e basso di THC sembrerebbero  molto efficaci per ridurre le convulsioni.

Il CBD vanta proprietà benefiche  in presenza di alcune forme tumorali : pare sia in grado di ridurre le masse cancerose, di bloccare la proliferazione tumorale e le metastasi. E’ inoltre un ottimo integratore per sedare gli effetti collaterali delle cure chemioterapiche, nausea e vomito.

Gli effetti del CBD sul diabete

 Attualmente i ricercatori stanno lavorando sui cannabinoidi  con il fine di trovare nuove cure contro il diabete e i suoi sintomi. Per quanto non esista ancora una cura contro il diabete, alcuni sintomi possono essere mitigati con fiori ed estratti di Cannabis, Ma possiamo dire che : Sempre più ricercatori stanno confermando ciò che era già stato ribadito , LA CANNABIS HA EFFETTI BENEFICI CONTRO IL DIABETE. Da una parte l’azione antinfiammatoria di THC e CBD può ridurre le infiammazioni arteriose, molto comuni nelle persone affette da diabete; dall’altra, invece, i loro effetti neuroprotettivi possono ridurre le infiammazioni dei nervi e i dolori ad essi correlati. Inoltre, i cannabinoidi possono anche agire come vasodilatatori, migliorando la circolazione sanguigna ed esercitando un’azione antispasmodica su crampi muscolari e disturbi gastrointestinali. Hanno anche dimostrato che il sistema endocannabinoide potrebbe avere efficaci proprietà nella stabilizzazione dei livelli di zucchero nel sangue, andando a colpire direttamente il cuore della patologia. Purtroppo, si tratta di ricerche di laboratorio e le possibili terapie con Cannabis non sono ancora state ufficialmente riconosciute.

Il CBD come energizzante e antiossidante  

Conosciamo gli effetti calmanti che possiede il CBD ma non tutti sanno che offre anche proprietà energizzanti capaci di rigenerare le energie e ripristinare le forze. Tutt0 questo è dovuto alla capacità del cannabidiolo di rafforzare le cellule del nostro corpo, contribuendo a rigenerarle correttamente. Inoltre possiamo dire che il CBD è un ottimo antiossidante , che secondo alcuni studi fatti di recente le sue proprietà possono addirittura essere superiori a quelle della vitamina C e E . Gli antiossidanti aiutano il corpo a riparare le cellule danneggiate e ne aumentano il numero. Il modo migliore per ottenere le migliori componenti curative dalla pianta della Cannabis è estrarli sotto forma di olio o burro. Quando la Cannabis entra in circolo , il corpo viene attraversato da una pletora di cannabinoidi e terpeni. Nel 1998, uno studio del National Istitutes of Mental Health e del National Cancer Istitute nel Maryland, (USA) ha iniziato a dimostrare che il CBD  e il THC hanno effetti neuro protettivi e antiossidanti. In questo studio , CBD e THC hanno dimostrato che il cannabidiolo può essere un potenziale agente terapeutico per il trattamento di disturbi neurologici ossidativi, come L’ischemia Celebrare . Gli studi di laboratorio suggeriscono che, gli agenti antiossidanti contenuti nella cannabis , potrebbero essere efficaci contro le principali e gravi condizioni negli esseri umani , come Ictus , traumi o malattie neuro degenerative come il morbo di Alzheimer o di Parkison e la demenza. Purtroppo , nessuna prova clinica basata su criteri scientifici è oggi disponibile e siamo quindi lontani da un trattamento farmacologico con CBD o altri cannabinoidi  Per queste gravi condizioni. Tuttavia, è ampiamente dimostrato che il CBD , insieme a tutti i derivanti della cannabis, rappresenta un supplemento nutrizionale ad ampio spettro. Possiamo vaporizzare, assumere capsule o applicare gocce sublinguali di olio al CBD per beneficiare delle proprietà antiossidanti dei cannabinoidi a livello sistemico , mentre creme e balsami infusi con cannabis rilasciano composti antiossidanti localmente , in profondità negli strati della pelle. IL CBD SARA’ IL FUTURO ANTIOSSIDANTE E NEUROPROTETTIVO? Noi speriamo di si .

Un commento

Lascia una risposta

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *